MAGDI CRISTIANO ALLAM PORTA LA SUA NUOVA FEDE DI NUOVO SOTTO I RIFLETTORI

Nato a Il Cairo, musulmano laico, riceve un’educazione cattolica e occidentale. In Italia lavora per Il Manifesto, La Repubblica, Il Corriere della Sera. Con numerose pubblicazioni si fa paladino del modaratismo ed anti-fondamentalismo islamico, indagatore delle ragioni delle culture per promuovere dialogo e laicità, moderazione e comprensione.

  • Durante la Veglia di Pasqua del 2008 si converte al Cattolicesimo con una scenografica e spettacolare cerimonia presieduta dal Papa in mondovisione. Lui, congiuntura tra due culture in frequenti tensioni.
  • Il 30 novembre 2008 Magdi Cristiano Allam fonda il Partito Protagonisti per l’Europa Cristiana, col quale intende presentarsi alle Elezioni Rappresentative Europee 2009. “L’appello a tutti gli italiani di aderire per contribuire alla riforma etica dell’Italia e dell’Europa”, scrive.

Da un estremo all’altro. Lo spettacolo continua.
Si abbandona la Jihad per intraprendere una Crociata.

(fonte www.protagonistiec.it)

P. ROY BOURGEOIS NON RITRATTA SUL SACERDOZIO FEMMINILE

Il missionario cattolico di Maryknoll padre Roy Bourgeois ha partecipato il 9 agosto 2008 all’ordinazione sacerdotale di una donna, Janice Sevre-Duszynka, 58 anni, avvenuta nell’ambito del movimento Catholic Womenpriests a Lexington (Kentucky).
La reazione del Vaticano non si è fatta attendere: in una lettera personale la Congregazione per la Dottrina della Fede ha intimato al missionario l’abiura della propria posizione entro il 21 novembre 2008, pena la scomunica.
P. Bourgeois ha scritto al Vaticano per illustrare le sue ragioni, e a tutti i preti con l’esortazione ad affrontare questi problemi pubblicamente nella Chiesa. Molte le posizioni di solidarietà ricevute da vescovi e teologi.
Il padre gesuita James Martin ha aggiunto: “Magari la Chiesa avesse agito con altrettanta rapidità contro i preti responsabili di abusi sessuali!”

(fonte Adista)